Campanile della chiesa da sotto di San Giovanni con nuvole bianche sullo sfondo

Le più belle chiese da visitare in Val Pusteria

In Val Pusteria troverete decine di chiese da visitare di grande valore artistico, mete ideali per chi desidera scoprire questa valle alpina dal punto di vista culturale. Chiese antiche, chiese più moderne, costruite con gli stili architettonici più diversi, con decorazioni e affreschi di molte scuole e correnti artistiche.

Chiesa parrocchiale di San Michele a San Candido (Alta Pusteria)

La chiesa parrocchiale di San Michele a San Candido risale originariamente al XII secolo, quando fu costruita in stile romanico. Nel 1735 è stata però ristrutturata secondo lo stile barocco, con alcuni ornamenti tipici del Rococò. Esternamente si notano le finestre ad arco e le nicchie contenenti statue. La facciata è decorata da statue di angeli e poi c’è il campanile, a pianta circolare.

Cappelle di Altötting e del Santo Sepolcro (Alta Pusteria)

Le cappelle di Altötting e del Santo Sepolcro si trovano a San Candido, in Alta Pusteria. Si tratta di due cappelle costruite entrambe sul modello di due chiese preesistenti, localizzate altrove. Nel 1633, Georg Paprion, locandiere del paese, aveva fatto edificare la cappella di Altötting, comunemente chiamata Cappella della Passione, sul modello della chiesa delle grazie di Altötting, in Germania. La cappella del Santo Sepolcro venne terminata nel 1653, e fu costruita sulla pianta del Santo Sepolcro di Gerusalemme, dopo un pellegrinaggio in terra santa di Georg Paprion.

Chiesa di Pieve di Marebbe (Plan de Corones)

La chiesa di Pieve di Marebbe è la chiesa madre della Val Badia, dalla quale dipendeva l’intera vita religiosa della valle. La chiesa è costruita in stile barocco, con un campanile gotico di 56 metri. Particolarmente bello e storicamente interessante è l’altare maggiore, di stile rinascimentale, costruito in adempimento di un voto fatto nell’anno della peste, il 1636. Al centro si può ammirare la miracolosa statua della Madonna (Santa Maria d’La Pli). Dal 1700 al 1914 il decanato ebbe la sua sede a Pieve di Marebbe.

Chiesa di Santa Maria Assunta (Plan de Corones)

La chiesa di Santa Maria Assunta si trova a Brunico. Nel XIII secolo sorgeva al suo posto una piccola cappella. Nel 1515 fu ricostruita in stile gotico, ma rimase incompiuta. Nel 1789 la nuova chiesa in stile classico fu consacrata e nel 1853 finirono i lavori di ristrutturazione secondo lo stile neoromanico. L’artista Georg Mader ha decorato la volta con stupendi affreschi.

Cappella di Santo Spirito (Valle Aurina)

La cappella di Santo Spirito si trova a Casere, nel comune di Predoi, in cima alla Valle Aurina. È stata costruita nel XV secolo in stile tardogotico e consacrata nell’anno 1455 dal Principe Vescovo di Bressanone Nicola Cusano. All’interno della cappella possono essere ammirate bellissime statue di legno di molti artisti diversi. Nei pressi della cappella si trovano anche dei giganteschi massi. In origine era un luogo di culto per i minatori di Predoi e oggi è un santuario meta di pellegrinaggi.

Chiesa di San Giovanni Battista (Valle Aurina)

La chiesa di San Giovanni Battista si trova a San Giovanni in Valle Aurina. È stata costruita a partire dal 1783 terminata nel 1785. La consacrazione è avvenuta nel 1788. Franz Josef Schöpf ha dipinto l’interno della cupola e, con la tecnica dei colori a olio, la parte posteriore all’altare. Jakob Santer, di Brunico, ha invece realizzato gli altari laterali. Le vetrate della chiesa rappresentano gli apostoli e sono anch’esse delle piccole opere d’arte.

Chiesa di Sant’Elena e cappella di San Florian (Gitschberg Jochtal)

La chiesa parrocchiale di Sant’Elena di Rio di Pusteria risale al secolo XIII con numerosi affreschi del secolo XV e un moderno ampliamento (1975). Gli epitaffi dei nobili Zöllner e Pfleger posti sulle mura della chiesa vennero trasferite dal castello assieme alla pietra numerica, posta di fronte al portone principale, nel 1497. Sul piazzale della chiesa, le pietre per macinare il grano nei molini testimoniano l’importanza del luogo nei secoli passati.

La cappella a due piani di San Floriano accanto alla chiesa parrocchiale venne edificata nel secolo XV. Gli affreschi sulle mura esterne sono del periodo nel quale visse Friedrich Pacher. Durante lavori di ricostruzione e restauro vennero trovati numerosi scheletri su più piani. Inoltre vennero anche trovate numerose statue, iscrizioni e monete risalenti al periodo degli antichi romani.